Un’altra sfida vinta grazie alla solidarietà

Treviso, 22 marzo 2019_Il prosecco che aiuta la ricerca. Raccolti dalla cantina Le Manzane 16.085,00 euro a favore dell’Associazione Italiana Progeria Sammy Basso Onlus. L’assegno è stato consegnato questa mattina nella Sala degli Affreschi di Palazzo Rinaldi a Treviso.

La somma è il frutto della settima edizione della vendemmia solidale che si è svolta domenica 9 settembre 2018 tra i filari della tenuta di San Pietro di Feletto (TV). Centinaia di enoappassionati, famiglie e amici hanno partecipato alla festa dell’uva seguita dalla tradizionale merenda in “caneva”. In un’ora e mezza sono stati raccolti 108 quintali e 50 chilogrammi di glera. Da quei grappoli, nati dal sole e dai sorrisi dei bambini, sono state prodotte oltre 10 mila bottiglie di Prosecco Superiore. Bottiglie che hanno fatto il giro del mondo con l’obiettivo di aiutare la ricerca sulla progeria e le malattie legate all’invecchiamento. A questo si è aggiunta anche la donazione di 1 euro da parte di ogni ciclista che è transitato in cantina durante la Prosecco Cycling.

«Voglio ringraziare dal profondo del cuore Le Manzane e tutta la famiglia Balbinot, assieme a tutti coloro che hanno partecipato alla vendemmia solidale a favore dell’A.I.Pro.Sa.B. passando qualche ora con noi», ha detto Sammy Basso. «Non solo abbiamo vissuto una giornata meravigliosa, ma grazie al ricavato della giornata potremo sostenere la ricerca sulla progeria che, soprattutto negli ultimi tempi, sta dando grandissimi risultati. In America, infatti, potremo studiare nuovi farmaci per contrastare questa malattia, in Spagna potremo continuare a lavorare su una possibile terapia genica, mentre in Italia potremo sovvenzionare la ricerca comparata tra la progeria e le altre laminopatie. Un bellissimo modo per coniugare tradizioni, ricerca scientifica e amicizia», ha concluso Sammy Basso.

«Siamo noi a ringraziare Sammy – ha aggiunto il titolare della cantina Le Manzane, Ernesto Balbinot -. E’ stata un’esperienza bellissima che ha arricchito tutti noi, un insegnamento di vita. Sammy è un ragazzo formidabile, sempre sorridente e positivo con un’energia contagiosa. Oltre a rinnovare la mia gratitudine agli sponsor, ai partner, ai volontari e a tutti coloro che ogni anno si prodigano per organizzare la vendemmia solidale, vorrei ringraziare Marco Varisco, il presidente degli XI di Marca, che ci ha dato l’opportunità di conoscere Sammy e la sua storia».

«Siamo felici di aver ospitato a Treviso – città che rappresenta una terra, la Marca Trevigiana, di grandi tradizioni, eccellenze e anche di solidarietà – la cerimonia di consegna dell’assegno a Sammy Basso – ha dichiarato il sindaco di Treviso, Mario Conte, – che per la sua simpatia e il suo impegno quotidiano e inesauribile per la sensibilizzazione nei confronti della progeria, è un simbolo e un esempio per tutti. La cosa più bella dell’iniziativa che andiamo ad applaudire insieme è sicuramente l’unione fra una buonissima causa e uno dei momenti più belli e sentiti del nostro territorio: la vendemmia».

«È un momento molto emozionante – ha detto l’assessore ai beni culturali e al turismo del Comune di Treviso, Lavinia Colonna Preti -. Queste iniziative sono l’espressione migliore del nostro territorio perché uniscono la cultura nel senso più alto, ma anche l’enogastronomia per fare del bene».

«Grazie all’azienda agricola Le Manzane per questa iniziativa – ha dichiarato l’assessore regionale al turismo e alla promozione agroalimentare Federico Caner -. Non si tratta solo di beneficenza. Abbiamo sentito che sono passati i ciclisti della Prosecco Cycling durante la vendemmia solidale e questo significa fare promozione territoriale. L’altro ringraziamento va a Sammy, una persona che ha grande vitalità e grande personalità. Gli ho sentito dire “farò il ricercatore e spiegherò la genetica in dialetto”. Ecco questo è l’attaccamento al territorio che Sammy ha».

«Grazie ad un’azienda all’avanguardia come Le Manzane, il mondo del prosecco è anche questo: solidarietà, amicizia, comunità – ha affermato il sindaco di San Pietro di Feletto, Loris Dalto -. Saper condividere con gli altri il proprio successo imprenditoriale, attraverso iniziative come la vendemmia solidale, è segno di aver compreso i valori veri della vita, per questo da anni l’amministrazione di San Pietro di Feletto patrocina e sostiene questa bella iniziativa che offre a tutto il nostro territorio un messaggio importante: la direzione verso cui dobbiamo andare con sempre maggior convinzione è quella di uno sviluppo sostenibile sotto il profilo sociale ed economico. Grazie, dunque, a Le Manzane e grazie a Sammy Basso e alla sua associazione per aver accettato di essere parte di questo progetto».

Il titolare dell’azienda di San Pietro di Feletto, Ernesto Balbinot, ha annunciato che la prossima edizione della vendemmia solidale sarà a favore della ricerca contro la SLA grazie ad un progetto portato avanti in collaborazione con l’impresa sociale Edipo Re. La vendemmia solidale sarà presentata in un contesto internazionale come la Mostra del Cinema di Venezia all’interno della rassegna Isola Edipo, a bordo e attorno all’Edipo Re, la storica imbarcazione che Pier Paolo Pasolini ha condiviso con il pittore Giuseppe Zigaina. «Quest’anno – ha spiegato Sybille Righetti di Edipo Re – uno degli eventi realizzati grazie al sostegno e alla donazione della cantina Le Manzane con la vendemmia solidale, sarà la raccolta fondi a favore dell’Associazione Onlus Revert di Angelo Vescovi, unica ricerca che usa staminali etiche. Ringraziamo la famiglia Balbinot per il sostegno alla ricerca contro la SLA. E’ con iniziative come questa che si possono compiere importanti passi in avanti per combattere la sclerosi laterale amiotrofica».

I partner e gli sponsor che hanno condiviso gli obiettivi benefici della vendemmia solidale 2018 sono: Antenna 3, Arti Grafiche Conegliano, Banca Prealpi, Dersut Caffe’, Foto Francesco Galifi, Generalvetri, Icas, Ideeuropee, Ristorante Relais Ca’ del Poggio, Rotas, Safe Cork e S’Paul n’ Co. Design. L’iniziativa è stata patrocinata dalla Regione del Veneto, dalla Provincia di Treviso e dai Comuni di San Pietro di Feletto, Conegliano e Valdobbiadene con il sostegno del Consorzio Tutela del Vino Conegliano Valdobbiadene Prosecco, dell’associazione di promozione sociale XI di “Marca” e del Club n° 40 Frecce Tricolori Conegliano