papercigno

L’eco del PaperCigno

Il nostro blog
corn-paper

“Trattoria Ristorante da Sabrina” vi presenta sua maestà lo spiedo con il nostro Kaberlò

PaperCigno Goloso

Cari Amici wine lovers,
oggi vi vorrei parlare di un piatto tipico delle nostre colline: lo spiedo!
Sua maestà lo spiedo, fa parte ufficialmente dei prodotti agroalimentari tradizionali, ed è inserito nell’apposito elenco predisposto dal Ministero delle politiche alimentari.
I cosiddetti “prodotti tradizionali” sono i prodotti agroalimentari le cui metodiche di lavorazione risultano consolidate nel tempo, omogenee per tutto il territorio interessato, secondo regole tradizionali. Rientrano tra i prodotti tipici e sono oggetto di particolare attenzione da parte dei governi locali, regionali, nazionali e dell’Unione Europa.
… ve ne parlo utilizzando la ricetta dei nostri amici di “Trattoria da Sabrina” di San Pietro di Feletto… ecco a voi!
Ingredienti:
• costine di lonza
• coniglio
• pollo
• lardo
• salvia
• Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG
• sale, pepe
• limone

 Procedimento:

Il giorno prima tagliare il pollo, il maiale e il coniglio in pezzi regolari per assicurare una cottura uniforme e metterli a marinare con sale,Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG, olio d’oliva e limone.
Il giorno dopo infilzare i pezzi di carne negli appositi spiedini avendo cura di alternare i vari tipi di carne: pollo, lardo, salvia, maiale, lardo, salvia, coniglio,lardo, salvia e così via.
Accendere il fuoco. Se possibile utilizzare una buona legna di carpino. Il braciere deve essere della stessa lunghezza dello spiedo in modo tale che tutta la carne si cucini allo stesso modo.
Mettere poi gli spiedini sul girarrosto. Lo spiedo deve essere cucinato molto lentamente, circa 5/6 ore a fuoco basso, l’ultima mezz’ora a fuoco più intenso per la rosolatura.
Le carni devono essere servite ben calde e croccanti.

 

Vino abbinato: Kaberlò Rosso Igt LE MANZANE