Le Manzane per la SLA

Venerdì 13 dicembre è stata presentato il nuovo Conegliano Valdobbiadene Docg Prosecco Superiore Extra Dry prodotto con l’uva della vendemmia benefica dell’8 settembre.

I numeri: 97 quintali di uva Glera raccolti e 9 mila bottiglie prodotte per aiutare la ricerca sulla sclerosi laterale amiotrofica tramite l’Associazione Revert Onlus, grazie ad un progetto sviluppato in collaborazione con l’impresa sociale Edipo Re.

«Quel giorno – ha spiegato Ernesto Balbinot, titolare dell’azienda Le Manzane – 500 persone hanno sfidato il maltempo per partecipare alla grande festa dell’uva. Nonostante la pioggia, siamo riusciti a raccogliere 5 quintali di Glera. Nei giorni successivi, con i nostri ragazzi, abbiamo raccolto gli altri 92 quintali che sono stati destinati alle finalità benefiche della vendemmia solidale. Dopo la vendita delle bottiglie di “Prosecco Solidale”, il passo successivo sarà la consegna all’Associazione Revert Onlus del ricavato della manifestazione: i fondi serviranno a finanziare la ricerca sulle cellule staminali cerebrali per arginare i danni provocati dalle malattie neurodegenerative. E’ doveroso da parte mia fare un ringraziamento speciale a tutti gli sponsor, ai partner, ai volontari e alle centinaia di persone che ogni anno, a fine estate, partecipano con noi alla vendemmia benefica».

«Abbiamo tutti contribuito attivamente alla raccolta fondi staccando grappoli d’uva. La vendemmia solidale è un modo per stare insieme facendo del bene e questo è alla base del sentimento che coinvolge in maniera così forte le persone attorno a questa iniziativa; ecco perché la vendemmia solidale è un progetto che continueremo a sostenere», ha detto Sibylle Righetti, presidente di Edipo Re.

«Il nostro scopo – ha dichiarato Angelo Righetti, membro del consiglio direttivo di Revert – è di riuscire a trovare le modalità e il sistema per curare le malattie neurodegenerative che attualmente non sono malattie curabili. Al momento stiamo portando avanti due importanti progetti: uno per la lotta alla sclerosi laterale amiotrofica e un altro per la lotta alla sclerosi multipla».

L’Associazione Revert Onlus nasce nel 2003 per finanziare, promuovere e incentivare la ricerca sulle cellule staminali cerebrali con lo scopo di trovare una cura alle malattie neurodegenerative. Al momento la sperimentazione clinica su pazienti affetti da sclerosi laterale amiotrofica, condotta dal prof. Angelo Vescovi, è una delle più avanzate nel panorama scientifico internazionale e costituisce una reale possibilità di trovare una cura a questa malattia che colpisce in Italia 7 mila persone con 1.500 nuovi casi l’anno.