papercigno

L’eco del PaperCigno

Il nostro blog
corn-paper

Do you know Springo?

Cari amici winelovers,

Non ci sentiamo da un bel po’… vi ho trascurato e non ho parole per scusarmi. Forse il miglior modo per farlo è riprendere da dove ci siamo lasciati qualche mese fa, e approfondire un nuovo argomento: in questo numero parleremo delle “Rive” che il PaperCigno produce per i suoi amici, nelle versioni Springo Bronze e Blue

Vi siete mai chiesti perché è stato scelto il nome Springo, che origini ha e cosa significa?

Scegliere il nome per un vino non è mai facile, è come scegliere il nome per il proprio figlio. Il PaperCigno ha scelto questo nome perché Springo evoca la primavera, lo sgorgare del primo nettare, il nascere dalla sorgente.

In dialetto veneto significa brioso, vivace, che sa il fatto suo, ed infatti è così che Springo vuol essere: un vino particolare, permettetemelo, deciso, che si distingue dagli altri Prosecchi. Springo non è solo un nome, ma rappresenta l’evoluzione di una filosofia produttiva orientata ad una resa inferiore in termini quantitativi ma qualitativamente più elevata. 

Ma tornando alle mie Rive, vi racconto del primo nato, ovvero Springo Bronze “Rive di Manzana”; un Prosecco Superiore Docg Conegliano Valdobbiadene prodotto nella versione Dry, ottenuto dalla vigna posta sulla collina di Manzana, su una superficie di poco inferiore all’ettaro e mezzo e con una densità di impianto corrispondente a 3.100 viti ettaro.

Il terreno argilloso della Riva, l’esposizione a sud, l’escursione termica giornaliera e la brezza fanno il resto, regalando uve Glera ricche di aromi e acidità.

E’ un Prosecco Superiore ricco di corpo, con una bella persistenza, una lunghezza in bocca ed una cremosità particolarmente importante che ben supporta i 20 grammi di residuo zuccherino, rendendo questo Dry intrigante e per niente stucchevole. 

La prima annata è stata prodotta nel 2014, da cui abbiamo ottenuto 14.000 bottiglie, numerate e valorizzate da un packaging molto elegante.

Non resta che provarlo, vi aspetto!

Cin Cin!

 

“Lo dolce ber che non m’avria mai sazio”

Purgatorio, 1308-1309

Dante Alighieri (1265-1321)

Sommo poeta italiano