2014: un’annata difficile - Le Manzane
2014: un’annata difficile

Questo è proprio un anno viticolo da ricordare, non per le meraviglie ma per le difficoltà, le tensioni e la suspense per il meteo che ci ha fatto palpitare un giorno sì e l’altro anche.

Eh sì, è stata davvero un’annata difficile, dall’inizio alla fine. Le uve precoci, tipo Chardonnay e i vari Pinot, hanno sofferto molto di questa stagione mentre il Prosecco ha beneficiato un po’ dell’ultima settimana di sole e chi non ha avuto paura e ha aspettato a cogliere l’uva, ha fatto la mossa giusta.

I vini si presenteranno con una carica acida importante, molto acido malico e grado alcolico basso, per dirla in gergo enologico. Un po’ leggeri o magri, per dirla in gergo PaperCignese.

Noi a Le Manzane per ora abbiamo deciso di lasciare il Prosecco – udite udite – “sporco” sulle fecce in maniera da “ingrassarlo” un po’, tenendo temperature molto basse per evitare assolutamente una fermentazione malolattica, che potrebbe avvenire visto l’importante quantitativo di acido malico presente, ma che sarebbe devastante per il risultato finale.

In un secondo tempo penseremo a rifermentazioni più lunghe in autoclave, sempre per tentare di rendere il vino più ricco, ampio e strutturato.

Abbiamo lavorato bene in vigna, grazie all’esperienza di Osvaldo e alla presenza costante di Ernesto e Marco, e ora dobbiamo impegnarci in cantina. Sono sicuro che saremo capaci di soddisfare i palati più esigenti.

La parte bella di quest’annata, e anche la più allegra e divertente, è senza dubbio la giornata di domenica 7 settembre, quando siamo andati a cogliere l’uva insieme ai clown-dottori della Fondazione Dottor sorriso Onlus. Questo comunque è un capitolo di cui scriverò a parte perché di cose da raccontare ce ne sono e ce ne saranno ancora.

Quando, in autunno, raccoglierete l’uva dalle vigne per il torchio, dite in cuor vostro: “Anch’io sono una vigna, e i miei frutti saranno raccolti per il torchio, e come vino nuovo sarò tenuto in botti eterne”. Kahlil Gibran

Articoli correlati
Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere
il 10% di sconto sul tuo primo acquisto

Ciao hai bisogno di aiuto?